Chat with us, powered by LiveChat

Château Haut-Brion 2010

Bordeaux - Pessac-Léognan - 1er Grand Cru Classé - Château Haut-Brion

1° Grand Cru Classé nel 1855.

946,91 $
Bottiglia da 0,75 l
In magazzino

Spedizione gratuita a partire da 1000€ IVA esclusa (USA e Europa) e ordine preparato entro 24 ore.

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Cabernet Sauvignon 57%
Cabernet Franc 20%
Merlot 23
Château Haut-Brion

Château Haut-Brion

Lo Château Haut-Brion gode di una reputazione secolare, un modello di longevità ed eccellenza frutto di un terroir eccezionale. Le prime tracce del Domaine risalgono al 1525, quando Jean de Pontac, un importante membro del parlamento di Bordeaux, lo ricevette in sposa e iniziò a costruire lo Château nel 1549, aumentando al contempo le dimensioni del vigneto.

Servito alle tavole dei re d'Inghilterra, come attesta un archivio del 1660, lo Château è stato il primo a comparire con il suo nome cru, "Ho Bryan", come scrive Samuel Pepys, membro del Parlamento inglese, nel suo diario del 1663.

Nella famosa classificazione del 1855, Château Haut-Brion fu l'unico Domaine della regione delle Graves a comparire come 1° Grand Cru Classé, condividendo questa distinzione con quattro Domaines: Château Lafite Rothschild, Château Margaux, Château Latour e Château Mouton Rothschild dal 1973.

Acquistato nel 1935 dal banchiere americano Clarence Dillon e gestito oggi dal suo discendente, il Principe Robert du Luxembourg, Château Haut-Brion si basa su un vigneto di ghiaia di 51 ettari: 48ha in rosso dedicati alla produzione del grand vin e del Second vin, Clarence de Haut-Brion (44% Cabernet Sauvignon, 42% Merlot, 12% Cabernet franc e 2% Petit Verdot), e 3ha in bianco dedicati alla produzione del grand vin blanc Sec (52% Sémillon e 47% Sauvignon blanc).

Il grand vin rouge di Château Haut-Brion è un vino di straordinaria intensità, complessità e potenza vellutata. Per quanto riguarda il vino bianco che produce, è considerato il più grande vino bianco del Sec de Bordeaux, minerale e untuoso

Descrizione Château Haut-Brion 2010

L'anno 2010 è secco con un'estate secca.

Questa mancanza d'acqua porta a un fenomeno di disidratazione concentrando gli elementi costitutivi della bacca d'uva e ottenendo valori quantitativi mai raggiunti prima, soprattutto in termini di contenuto di zucchero.

È una miscela di Merlot Noir: 23%, Cabernet Sauvignon: 57% e Cabernet Franc: 20%.

Il colore è vicino a un superbo rosso rubino, con una lucentezza violacea.

Il naso si rivela con l'agitazione. Gli aromi si susseguono in una superba dissolvenza, iniziando con un lato legnoso, seguito da frutti rossi e poi il terroir attraverso sapori di polvere di cacao, tostatura e Havana.

Al palato, la dolcezza dell'inizio lascia il posto alla comparsa della struttura tannica. Nonostante una densità palpabile, i tannini hanno un gran finale infinito.

È un vino da invecchiamento, e le bottiglie dovrebbero essere lasciate ad invecchiare in cantina, al riparo dalla luce e dal rumore, con un livello di umidità di circa il 70%.

È un vino che è vicino al suo picco oggi, ma il cui asintoto potrebbe continuare ad evolversi negli anni 2040. Degustazioni successive dovrebbero essere fatte per misurare l'evoluzione del vino.

Caricamento ...