Chat with us, powered by LiveChat

Raymond Ragnaud 1991

Cognac - Grande Champagne - Premier Cru de Cognac - Vintage ▾ - Raymond Ragnaud

Un Cognac distillato dalla sola vendemmia 1991 e composto esclusivamente da Cognac Grande Champagne.

117,36 $
Bottiglia da 0,70 l con custodia
In magazzino

Spedizione gratuita a partire da 1000€ IVA esclusa (USA e Europa) e ordine preparato entro 24 ore.

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Raymond Ragnaud

Raymond Ragnaud

Negli anni Sessanta dell'Ottocento la famiglia Ragnaud possedeva un piccolo vigneto nella Grande Champagne di Cognac, un cru non ancora classificato Premier Cru ma riconosciuto da tutti i professionisti dell'epoca come il miglior Cru della regione di Cognac e che in seguito sarebbe stato classificato Premier Cru per le sue eccezionali qualità.

Il vigneto, allora come oggi, era piantato con Folle Blanche e Ugni-Blanc, un vitigno resistente alla fillossera, una malattia mortale che all'epoca affliggeva l'intero vigneto di Cognac.

È nel 1920 che Paul Ragnaud si stabilisce allo Château di Ambleville, seguito nel 1941 dal figlio Raymond, che decide di creare il marchio Raymond Ragnaud imbottigliando le acquaviti del suo patrimonio con il suo nome.

Nel 1963, la moglie, poi aiutata dai due figli, Françoise e Jean-Marie, incrementa il vigneto con acquisti successivi fino a 47 ettari distribuiti su 3 proprietà: Ambleville, Criteuil la Madeleine e Lignères-Sonneville, sulle famose colline calcaree della Grande Champagne.

Negli ultimi 30 anni, Françoise Ragnaud-Bricq è rimasta fedele alle sue radici ancestrali, gestendo i suoi tre vigneti e perpetuando le tradizioni di know-how di una famiglia stabilitasi ad Ambleville da oltre 150 anni nei vigneti della Grande Champagne Premier Cru.

Descrizione Raymond Ragnaud 1991

La casa Raymond Ragnaud possiede una collezione unica di annate dal 1990 al 2006 senza interruzioni. Per preservarne l'autenticità, non vengono aggiunti caramello, legno o zucchero. Viene effettuata solo una leggera riduzione con acqua distillata, senza filtrazione a pressione o raffreddamento. 

Come tutti i Cognac della casa Raymond Ragnaud, questo millesimo 1991 è prodotto con uve coltivate esclusivamente nel prestigioso cru Grande Champagne, un sontuoso blend di acquaviti della vendemmia 1991. Il formato della bottiglia è abbastanza classico e fedele alla tradizione, mentre un'etichetta piuttosto esaustiva sui dettagli del prodotto attirerà gli intenditori più esigenti. 

Dietro un bel colore ambrato dorato, questo Cognac si apre con un naso pieno e fragrante, che illustra perfettamente il terroir della Grande Champagne: dominano gli aromi di cuoio, prugna, uva moscato e tabacco. C'è anche un accenno di pepe bianco e una nota minerale gessosa, che ricorda i terreni gessosi e minerali della Grande Champagne e aggiunge complessità.  

Al palato è ricco e untuoso, con una consistenza che riempie la bocca. Le note di ciliegie sotto spirito, caramello, prugne, Secs e frutta candita prendono piede. Un accenno di fumo di sigaro si mescola a deliziosi sentori floreali e mielati. Fanno la loro comparsa anche alcune note terrose e iodate. Il finale indugia su note affumicate, legnose e di pan di zenzero. Potente e vivace, un digestivo di prim'ordine!

Caricamento ...