Chat with us, powered by LiveChat
FiD's+5%

Château Pape Clément 2009 Magnum

Bordeaux - Pessac-Léognan - Cru Classé de Graves - Château Pape Clément

Grand Cru Classé de Graves nel 1959

421,26 $
Magnum 1,5L
Non disponibile
Avvisami quando disponibile

Consegna gratuita da 300€ in Europa e da 1000 €/$ in USA

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Cabernet Sauvignon 50%
Merlot 45%
Cabernet Franc 5%
Château Pape Clément

Château Pape Clément

Lo Château Pape Clément è una delle più antiche proprietà del vigneto di Bordeaux, con sette secoli di storia e nata dalla passione di un papa. Fu alla fine del XIII secolo che Bertrand de Goth ricevette dal fratello Bréaud de Goth, come dono per la sua nomina ad arcivescovo di Bordeaux, una proprietà situata a Pessac coltivata a vite. 

Bertrand de Goth fu eletto Papa nel 1305 e prese il nome di Clemente V. Ribattezzò il suo Domaine Pope Clement. 

Grand Cru Classé in rosso nella classificazione delle Graves del 1953, il Domaine appartiene all'imprenditore bordolese Bernard Magrez dal 1983. Con determinazione e passione, ha condotto Pape Clément nella sfera dei più grandi vini di Bordeaux. Rispetto per l'ambiente, utilizzo di droni per seguire l'evoluzione delle viti, vinificazione su misura, dalla vigna alla cantina nulla è lasciato al caso per garantire l'espressione del potenziale di questo eccezionale terroir.

Le Château Pape Clément è un vigneto di 63 ettari piantato su un'eccezionale collina di ghiaia pirenaica. 

- I vitigni a bacca rossa sono 56% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot e 4% Cabernet Franc. Il Grand Vin viene invecchiato per 16-18 mesi in botti di rovere francese, di cui il 70% nuove. Clémentin de Pape Clément è il Secondo vino rosso.

 - I vitigni bianchi sono 74% Sauvignon blanc, 22% Sémillon, 3% Sauvignon gris e 1% Muscadelle.... Vedi altro...

Note di critica professionale Château Pape Clément 2009 Magnum.

Wine Advocate - Robert Parker
99/100
James Suckling
98/100
Wine Spectator
95/100
Jancis Robinson
17/20
Vinous - A. Galloni
93/100
La Revue du Vin de France
18.5/20

Descrizione Château Pape Clément 2009 Magnum

L'annata 2009 è una delle annate eccezionali del vigneto Bordeaux. Dopo una primavera piovosa, la fioritura delle viti è andata bene grazie a un bel mese di maggio. L'estate e i mesi di settembre e ottobre sono stati molto secchi, il che ha favorito un'eccellente maturazione delle uve. Le uve hanno potuto maturare al massimo delle loro potenzialità, concentrando tannini, antociani e freschezza aromatica. La vendemmia si è quindi svolta serenamente.

Assemblaggio dell'annata 2009: 50% Cabernet Sauvignon, 45% Merlot, 5% Cabernet Franc.

La veste è di un bel colore rosso scuro intenso, con bei riflessi leggermente piastrati.

Al naso è intensamente espressivo, con note di frutti neri, legno vanigliato, spezie pepate e grafite. Si percepisce anche un accenno di rosa sbiadita.

L'attacco è morbido e rivela un vino corposo, carnoso e denso, che si evolve su una struttura tannica finemente costruita. Molto ricco e concentrato, mostra una potenza equilibrata fino a un finale lungo, persistente e gustoso. Un grandissimo Pape Clement che non ha ancora finito di deliziare il degustatore.

Abbinamento cibo-vino:

Lo Château Pape Clément 2009 in magnum sarebbe un perfetto accompagnamento per una costata di manzo stagionata cotta su tralci di vite, un cosciotto di agnello con aglio e rosmarino, un piccione arrosto con croste e trombette della morte, o una guancia di manzo brasata al vino rosso con condimenti di cipolla.

Per l'abbinamento con il formaggio, scegliete formaggi pressati non cotti: Edam, Gouda, Saint-Nectaire, Morbier, Tomme de Savoie o Salers.

Come dessert, sarà particolarmente squisito con il dessert caraibico di Yann Couvreur, la foresta nera o gli amaretti pralinati.

Potenziale di invecchiamento e degustazione:

Lo Château Pape Clément 2009 in magnum può attendere in cantina ancora per quasi vent'anni. Il 2009 è infatti un'annata ideale per l'invecchiamento e la grande capacità della bottiglia conferisce al vino una maggiore attitudine all'invecchiamento. Il suo apice sarà raggiunto tra il 2042 e il 2045.

Tuttavia, si presta magnificamente a essere degustato ora. A tal fine, è bene aprire la bottiglia la sera prima, dopo averla posta in un locale a temperatura ambiente tra i 15 e i 18°C. In caso contrario, aprirla e decantarla idealmente 6-7 ore prima della degustazione.

Le bottiglie vanno conservate in cantina in un luogo buio, in posizione coricata, con un grado igrometrico ottimale del 70%.

Caricamento ...