Chat with us, powered by LiveChat

Château d'Yquem 2005

Bordeaux - Sauternes - 1er Cru Supérieur - Château d'Yquem

1° Grand Cru Classé Superiore nel 1855

411,23 $
Una cassa di 1 Bottiglie (0,75L)
In magazzino

Spedizione gratuita a partire da 1000€ IVA esclusa (USA e Europa) e ordine preparato entro 24 ore.

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Sémillon 75%
Sauvignon Blanc 25%
Château d'Yquem

Château d'Yquem

Quale Domaine più famoso nel mondo per evocare i grandi vini dolci del vigneto Sauternes dello Château di Yquem?

Un nome associato a un mito la cui fama ha indubbiamente varcato le frontiere. Nel 1593 Jacques Sauvage ottenne i "diritti di proprietà" e qualche anno dopo iniziò la costruzione dello Château. Françoise-JosépHine de Sauvage d'Yquem sposò il conte Louis Amédée de Lur-Saluces nel 1785. Alla morte di quest'ultimo, la donna portò gradualmente lo Domaine in cima alla gerarchia dei grandi vini di Sauternes.

Durante la classificazione dei vini Bordeaux ufficializzata nel 1855 su richiesta di Napoléon III per l'Esposizione Universale di Parigi, lo Château di Yquem sarebbe stato l'unico Domaine a ottenere la distinzione di Premier Cru Supérieur.

Si volta pagina per lo Château d'Yquem quando nel 1999 viene acquisito dal gruppo LVMH. Pierre Lurton è presidente e amministratore delegato dal 2004. La Château d'Yquem ha da tempo adottato la filosofia di produrre un grande vino solo se la natura lo ha permesso, in altre parole se l'annata è stata all'altezza La Tâche quindi favorevole a dare un'uva botritizzata di qualità.

Lo Château di Yquem si trova sul... Vedi altro...

Note di critica professionale Château d'Yquem 2005.

Robert Parker
97/100
James Suckling
95/100
Wine Spectator
97/100
Jancis Robinson
16/20
La Revue du Vin de France
19/20

Descrizione Château d'Yquem 2005

L'annata 2005 ha offerto condizioni magnifiche a Sauternes per produrre un grande vino di Château d'Yquem. La stagione è stata caratterizzata da un sole costante senza eccessivo calore, mentre la fine dell'estate è stata più temperata, ideale per concentrare gli acini in acidità. L'alternanza di pioggia e caldo secco nei mesi di settembre e ottobre ha permesso un buon sviluppo della muffa nobile, offrendo bacche ricche di zuccheri e aromi.

Assemblaggio dell'annata 2005: Sémillon, Sauvignon blanc.

La veste è di un magnifico colore dorato pronunciato con eleganti riflessi ramati.

Al naso si apre con splendide note di frutta candita, ananas tostato e pasta di mandorle, arricchite da una nota di cera d'api e muscadelle.

L'attacco è grasso e delicato, e regala un vino di una finezza raramente eguagliata. Si evolve in rotondità e morbidezza, rilasciando sapori mielati e di mela cotogna, sostenuti da una bella struttura acida. Meravigliosamente equilibrato tra lo zucchero e le sue note evolutive, si scioglie in un finale interminabile di grande freschezza.

Abbinamento enogastronomico:

Lo Château d'Yquem 2005 si accompagna a carni come l'anatra al miele o la quaglia al foie gras, ma anche a pesci come le capesante con crema di scalogno, l'aragosta o la rana pescatrice con una salsa agrodolce.

Da gustare con formaggi erborinati adatti come Roquefort, Bleu d'Auvergne, Caesar Regal o Fourme d'Ambert.

Come dessert, si può gustare meravigliosamente con una tarte tatin o una crostata di pesche, un'insalata di arance alla cannella o un budino di riso alla curcuma.

Potenziale di invecchiamento e degustazione:

Lo Château d'Yquem 2005 ha un potenziale di invecchiamento eccezionale, potendo ancora aspettare in cantina di raggiungere il suo apice tra il 2035 e il 2040.

Tuttavia, si presta molto bene alla degustazione se adeguatamente preparato. A tal fine, si consiglia di aprire la bottiglia con 2 o 3 ore di anticipo, tenendola in frigorifero. Tiratela fuori qualche minuto prima della degustazione in modo da poterla servire tra i 10 e i 12°C.

Le bottiglie vanno conservate in una cantina buia, in posizione coricata, con un grado igrometrico ottimale del 70%.

Caricamento ...