Chat with us, powered by LiveChat
FiD's+5%

Château Palmer 2022

Bordeaux - Margaux - 3ème Grand Cru Classé - Château Palmer
372,65 $

Format et conditionnement

Non disponibile
Avvisami quando disponibile
Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Cabernet Sauvignon 51%
Merlot 45%
Petit Verdot 4%
Château Palmer

Château Palmer

Si dice spesso che chi ha assaggiato almeno una volta lo Château Palmer se lo ricorderà per tutta la vita. Senza pretese, questo potrebbe essere vero, dato che si tratta di un nome così bello per Margaux. Lo Château iniziò a farsi conoscere nel 1814, quando il colonnello Charles Palmer lo acquistò da Marie de Gascq, nella quale aveva investito somme considerevoli.

Lo Château Palmer ottenne il titolo di Troisième Grand Cru Classé nella classificazione del 1855 per l'Esposizione Universale di Parigi. Solo l'anno successivo, sotto l'egida dei fratelli Péreire, fu costruito lo Château neorinascimentale che conosciamo oggi. Oggi il Domaine è di proprietà in parti uguali delle famiglie Sichel e Mähler-Besse, che continuano a espandere la sua reputazione.

Il vigneto si estende su 55 ettari, piantati con il 47% di Cabernet Sauvignon, il 47% di Merlot e il 6% di Petit Verdot. Dal 2014 le vigne sono interamente gestite secondo i principi della biodinamica. I vini vengono affinati per 20-22 mesi in botti di rovere, di cui il 50% nuove.

Un secondo vino viene prodotto dalla tenuta, Alter Ego de Palmer.

Lo Château Palmer è rinomato per la finezza e l'eleganza dei vini che offre. Vini che sono un vero e proprio invito al piacere dei sensi.

Note di critica professionale Château Palmer 2022.

James Suckling
99/100
Jancis Robinson
18/20
Decanter
97/100
La Revue du Vin de France
100/100
Jean-Marc Quarin
99/100
Wine Cellar Insider - J. Leve
99/100
Wine Independent - L. Perrotti
98/100
Markus Del Monego
96/100
Jeb Dunnuck
99/100
Alexandre Ma
97/100
Inside Bordeaux - J. Anson
96/100
WeinWisser
96/100
Le Figaro
98/100
The Drink Business - C. Hay
99/100
Bettane & Desseauve
98/100

Descrizione Château Palmer 2022

Dopo un tardo autunno umido, è stato un inverno moderatamente arRosato che ha sofferto il clima mite e freddo in vigna.

L'annata è stata avviata il 22 marzo, con il germogliamento uniforme del nostro Merlot.

Dal 2 al 5 aprile, la primavera si è aperta con una serie di gelate nere anticipate rispetto al 2021, che hanno mantenuto un impatto limitato sulla crescita della vite e sul resto del ciclo vegetativo.

L'andamento soleggiato dell'annata si afferma a partire da maggio, con fioriture rapide a partire dal 18, in un contesto caldo e sec.

A fine giugno, temporali salutari interrompono un'ondata di calore iniziale, preludendo a un'estate torrida e priva di piogge significative fino a metà agosto.

La pressione della muffa viene disinnescata, si instaura il deficit idrico.

La crescita è stentata, i primi acini maturi sono visibili all'inizio di luglio.

Le piogge di metà agosto sono benefiche e la maturazione termina in condizioni ancora calde.

La vendemmia viene suonata il 7 settembre per una corsa campestre di un mese.

Con il peso di cento acini ridotto di un quarto, le bucce nascondono un'imponente struttura tannica.

Con la maturazione fenolica raggiunta, la fermentazione è stata fluida e l'equilibrio miracoloso.

A riprova della leggibilità del terroir di Palmer, l'assemblaggio è avvenuto senza soluzione di continuità in due sessioni a fine novembre.

Nata sotto auspici contrastanti, questa annata 2022 porta con sé la promessa di vini potenti e dalla grana precisa, in cui l'armonia ha la meglio.

Caricamento ...