Chat with us, powered by LiveChat
FiD's+14%

Château Lynch-Bages 2012

Bordeaux - Pauillac - 5ème Grand Cru Classé - Château Lynch-Bages

5° Grand Cru Classé nel 1855.

127,86 $
Bottiglia da 0,75 l
Non disponibile
Avvisami quando disponibile
Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Cabernet Sauvignon 71%
Merlot 26%
Cabernet Franc 2%
Petit Verdot 1%
Château Lynch-Bages

Château Lynch-Bages

Lo Château Lynch-Bages è una di quelle illustri proprietà che hanno contribuito alla fama dei grandi vini di Pauillac. 

Situata sul terreno di "Batges", una collinetta ghiaiosa che si affaccia sull'estuario della Gironda, la sua storia inizia nel XVII secolo quando era di proprietà di Thomas Lynch, un mercante bordolese di origine irlandese. All'epoca era chiamato "Lynch cru" e rimase di proprietà della famiglia fino al 1824.

Nel 1855, lo Château Lynch-Bages ottenne il titolo di Quinto Grand Cru Classé nella famosa classificazione dei vini del Médoc per l'Esposizione Universale di Parigi.

La sua storia moderna è stata scritta dalla famiglia Cazes, tuttora proprietaria. Nel 1939, Jean-Charles Cazes, che già possedeva lo Château Les Ormes de Pez allo Saint-Estèphe, acquistò lo Domaine e gli diede nuova vita elevandone gli standard. Alla sua morte, nel 1972, il nipote Jean-Michel Cazes prese in mano le redini e gradualmente, grazie a numerosi rinnovamenti tecnici e circondandosi delle persone giuste, riuscì a produrre un vino all'altezza del grande Pauillac. Dal 2006 è il figlio Jean-Charles ad occuparsene, sempre con un unico obiettivo, quello di produrre vini il più precisi possibile,... Vedi altro...

Note di critica professionale Château Lynch-Bages 2012.

Wine Advocate - Robert Parker
87/100
James Suckling
92/100
Wine Spectator
92/100
Jancis Robinson
16.5/20
Vinous - A. Galloni
91/100

Descrizione Château Lynch-Bages 2012

L'annata 2012 è stata caratterizzata principalmente da un'estate calda e molto secca, che ha fatto seguito a una primavera fresca e molto umida. A partire dal mese di agosto le condizioni climatiche si sono stabilizzate e hanno permesso alle uve di seguire un buon processo di maturazione. La vendemmia, condotta in modo sereno, è molto selettiva in modo da conservare solo le uve più qualitative.

Assemblaggio dell'annata 2012: 71% Cabernet Sauvignon, 26% Merlot, 2% Cabernet Franc, 1% Petit Verdot.

Il colore è ancora un rosso scuro, con eleganti riflessi piastrati.

Al naso unisce potenza ed equilibrio, offrendo aromi di frutti neri maturi, in particolare ribes nero, pepe di Sichuan e tartufo, seguiti da cardamomo e legno tostato.

L'attacco è franco e il vino si evolve su una struttura tannica finemente costruita che gli conferisce potenza e freschezza. Si percepiscono generosi sapori di frutti neri in confettura e spezie dolci. Si allunga a lungo fino a un finale setoso, persistente e vivace.

Abbinamento cibo-vino:

Lo Chateau Lynch-Bages 2012 si abbina bene a una costata di manzo stagionata cotta su germogli di vite del Medoc, a una costoletta di vitello con salsa ai funghi porcini del Perigord, a un petto d'anatra con salsa al Pinot Nero, a una coscia di cinghiale confit o a un carré d'agnello confit all'aglio.

Per un accordo con i formaggi, assaggiatelo su Cantal, Edam, mimolette stagionata, morbier al tartufo o Saint-Nectaire.

Per i dessert, sarà perfetto con una foresta nera, una crostata al cioccolato grand cru o una bavarese al cioccolato.

Potenziale di conservazione e degustazione:

Chateau Lynch-Bages 2012 è un vino di Pauillac costruito per l'invecchiamento grazie al potenziale del suo grande terroir. Potrà attendere in cantina fino al suo apice, tra il 2032 e il 2036.

Tuttavia, può essere gustato oggi. A tal fine, la sera prima di aprirla, si consiglia di mettere la bottiglia a temperatura ambiente nel locale di servizio. Altrimenti, aprire e decantare la bottiglia almeno 6-7 ore prima della degustazione.

Le bottiglie saranno conservate in cantina, al riparo dalla luce, in posizione coricata, con un grado igrometrico ottimale del 70%.

Caricamento ...