Chat with us, powered by LiveChat

Pommery Les Clos Pompadour 2004 Magnum

Champagne - Brut - Pommery
755,03 $
Magnum 1.5L con custodia
In magazzino
Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Chardonnay 75%
Pinot Noir 20%
Pinot Meunier 5%
Pommery

Pommery

Nel 1857, con il commercio della lana in crisi, il signor Pommery si rivolse al commercio del vino di Champagne per garantire il futuro della figlia. Morì un anno dopo, nel febbraio 1858. Ciò che accadde in seguito è ben noto: la giovane vedova prese le redini della Maison e la condusse al successo e alla gloria.

Nel 1857, con il commercio della lana in crisi, il signor Pommery si rivolge all'attività vinicola dello Champagne per garantire il futuro della figlia. Muore un anno dopo, nel febbraio 1858. Ciò che accadde in seguito è noto: la giovane vedova prese le redini della Maison e la condusse al successo e alla gLoira.

Louise Pommery sposò Guy de Polignac nel 1875. Questo ramo dei Polignac rimase proprietario della casa fino alla fine degli anni '80, quando la casa passò nelle mani di diversi gruppi per finire oggi al gruppo Vranken.

Domaine Pommery: Dieci anni di lavori, iniziati nel 1868, sono stati necessari per la realizzazione di quest'opera in stile elisabettiano.

Una superba scala di 116 gradini permette di accedere, a 30 metri di profondità, a una vera e propria cattedrale sotterranea: le cantine Pommery costruite su antiche fosse di gesso scavate dai Gallo-Romani 2000 anni fa. Ciascuna delle gallerie delle cantine porta il nome di Madame Pommery in omaggio ai suoi clienti di tutto il mondo.

Le cantine... Vedi altro...

Descrizione Pommery Les Clos Pompadour 2004 Magnum

Occhio: questo Champagne ha un elegante colore giallo dorato pallido con riflessi verdi.

Marcia: al palato tutto sboccia, guidandoci e trasportandoci in un mondo di morbidezza, freschezza, complessità e lunghezza, portandoci a un finale vivace e immacolato.

Naso: al naso, il vino è schietto, diretto, ma anche fatto di fascino e tenerezza. All'inizio, note di limone leggermente essiccato stimolano le mucose, seguite da una continua esplosione di note floreali di fiori bianchi come il biancospino unite a qualche piccolo tocco di rosa.

Naso: il vino è schietto, diretto, ma anche affascinante e tenero

Caricamento ...