Chat with us, powered by LiveChat

La Sirène de Giscours 2016

Bordeaux - Margaux - 2° vino - Château Giscours
31,22 $
Bottiglia da 0,75 l
Non disponibile
Avvisami quando disponibile
Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Merlot 58%
Cabernet sauvignon 24%
Cabernet Franc 11%
Petit Verdot 7
Château Giscours

Château Giscours

Lo Château Giscours riunisce tutti i titoli nobiliari propri dei più grandi vini di Margaux. La prima menzione scritta di Giscours si riferisce a un torrione fortificato intorno al 1330, ma la sua storia iniziò solo nel 1552, quando Pierre de Lhomme, un ricco commerciante di Bordeaux, acquistò il Domaine e piantò le prime viti

Nel 1847, lo Château fu costruito nello stile rinascimentale come lo conosciamo oggi, poi gradualmente il suo famoso parco fu sviluppato e gli strumenti di produzione furono modernizzati.

Nella famosa classificazione dei vini del 1855, Château Giscours fu nominato Terzo Grand Cru Classé. 

Rilevato nel 1995 dalla famiglia Jelgersma, è stato effettuato un lavoro meticoloso nel vigneto e nella cantina per ripristinare la reputazione della proprietà. Oggi, il vigneto comprende 100 ettari di vigne: 64% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 3% Cabernet Franc e 3% Petit Verdot. I vini vengono affinati per 15-17 mesi in botti di rovere francese nuove al 50%. 

La tenuta produce un Secondo vino, La Sirène de Giscours, e un terzo vino classificato come Haut-Médoc, l'Haut-Médoc de Giscours.

I vini di Château Giscours sono sinonimo di raffinatezza e ricchezza aromatica, portati sul frutto e adatti ad un lungo invecchiamento.

Note di critica professionale La Sirène de Giscours 2016.

Falstaff
90/100
Wine Cellar Insider - J. Leve
91/100
Cellar Tracker
91/100

Descrizione La Sirène de Giscours 2016

La robe è un rosso scuro seducente e molto intenso. Il vino si apre con profumi di frutti rossi e neri maturi, poi, dopo l'aerazione, compaiono note di cacao, fava tonka e pane tostato. Al palato è rotondo e morbido. Dall'attacco al finale, si evolve delicatamente, rivelando sempre più ampiezza. I tannini morbidi sottolineano perfettamente la ricchezza del palato medio. Il finale altamente aromatico ci lascia con un piacevole gusto fruttato per lunghi secondi.

Caricamento ...