Chat with us, powered by LiveChat

Maison Leroy Puligny-Montrachet 2018

Bourgogne - Puligny-Montrachet - Domaine Leroy
1.123,90 $
Bottiglia da 0,75 l
In magazzino
Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Chardonnay 100%
Domaine Leroy

Domaine Leroy

La storia della Maison Leroy ha inizio nel 1968 quando François Leroy, viticoltore e proprietario di vigneti a Pommard, Meursault, Chambertin, Musigny, Clos de Vougeot e Richebourg, decide di creare una struttura con l'obiettivo di espandersi.

Nella seconda parte del XX secolo, gli sforzi del figlio furono premiati con varie medaglie e Grands Prix sia in Francia che in Belgio. Tuttavia, è solo con l'arrivo di Henri Leroy nel 1919, la terza generazione, che le cose cambiano davvero. Pochi anni dopo, nel 1942, la Maison Leroy divenne proprietaria della metà delle azioni del Domaine Romanée-Conti. Henry avrebbe dedicato il resto della sua vita alla tenuta, dando tutto se stesso per creare il gioiello che conosciamo oggi.

Lalou Bize-Leroy, figlia di Henri e grande dama del mondo del vino di Borgogna, si unì all'avventura nel 1955. Ha seguito rapidamente le orme del padre, diventando presidente e direttore generale della Maison Leroy e co-gestore del Domaine Romanée-Conti. Assaggiatrice e conoscitrice impareggiabile dei terroir della Borgogna, si impegna sempre per ottenere il meglio. Questa ricerca della perfezione l'ha portata nel 1988 ad acquistare diversi domini e a coltivarli in modo biodinamico, diventando così una pioniera del settore.

Con 21 ettari e 66 ettari, il Domaine Leroy vanta oggi 9 Grands Crus, 8 Premiers Crus, 9 Villages e alcuni Bourgognes generici. Con i suoi terroir di razza, ci offre ogni annata cuvée confidenziali di incredibile ricchezza.

Descrizione Maison Leroy Puligny-Montrachet 2018

Ogni vino prodotto da Lalou Bize-Leroy è un evento di gusto, e questo Puligny-Montrachet 2018 non fa eccezione. Questa denominazione condivide con Chassagne l'espressione più perfetta dello Chardonnay.

Il 2018 è stata un'annata molto precoce, con pochissime precipitazioni e un sole eccezionale. Uno Chardonnay perfettamente maturo ha dato vita a questo vino eccezionale.

Come sempre, i vini della Maison Leroy sono ben al di sopra del livello della denominazione del villaggio. La robe è di un giallo dorato brillante. Il naso è ancora molto giovane e fresco, leggermente riduttivo all'inizio. L'aerazione nel bicchiere rivela rapidamente un profumo divino di limone conservato e note di mela verde, pera, agrumi e pietre bagnate. Tra le eleganti note di rovere, si percepisce una superba nota di fiammifero.

Al palato, ci troviamo di fronte a spalle larghe in un abito sartoriale: concentrato e potente, la sua eleganza e il suo equilibrio sono notevoli. Accompagnato da una nota mielata, fa la sua comparsa una rinfrescante nota di amaro, che ricorda piccole mele verdi leggermente amare. Frutta gialla, mela cotogna e agrumi abbondano in una bella maturità di frutto. L'insieme, teso e minerale, è meravigliosamente denso e affascinante.

Il vino ideale con vitello in padella con funghi o, al momento della tavola dei formaggi, con formaggi di capra a latte crudo ben stagionati.

Caricamento ...