Chat with us, powered by LiveChat

Mailly Brut Réserve

Champagne - Brut - Grand Cru - Mailly

Il Brut Réserve è il degno ambasciatore dello stile della gamma 100% Grand Cru.

35,24 $

Format et conditionnement

In magazzino
Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Pinot Noir 75%
Chardonnay 25%
Mailly

Mailly

Il villaggio di Mailly è stato classificato Grand Cru all'inizio del XX secolo. È qui che si trova lo Champagne Mailly, nel cuore della Montagne de Reims e a 14 km esatti dall'omonima città.

Fondata nel 1929 da alcune famiglie di viticoltori, la sua storia è decisamente peculiare e illustra l'ambizione e il dinamismo che da sempre regnano nella regione della Champagne. Oggi, la Maison Mailly continua a brillare grazie alle sue splendide cuvée che combinano finezza ed eleganza.

Quale è la storia della Maison de Champagne Mailly?

Quando la Grande Depressione colpì la Francia nel 1929, un totale di 25 famiglie di viticoltori decise di affrontarla unendo le forze. Fondarono la Société de Producteurs de Mailly Champagne e scelsero di produrre vini di Champagne utilizzando solo uve del loro villaggio classificate come Grand Cru, con l'obiettivo di esaltare questo terroir già considerato eccezionale all'epoca. Spinti da questi inizi difficili, i viticoltori riuscirono a far conoscere il loro Champagne in tutta la Francia e, a partire dagli anni '60, l'espansione commerciale della Maison Mailly divenne un grande successo.

Quale è il terroir della Maison Mailly?

Il villaggio di Mailly è circondato dai famosi Grands Crus di Ludes, Verzenay e Verzy. La Maison Mailly possiede attualmente 70 ettari di vigneto solo in questo villaggio. I vitigni... Vedi altro...

Descrizione Mailly Brut Réserve

Questo champagne è fatto con uve raccolte in villaggi classificati esclusivamente come Grand Cru, proprio in cima alla gerarchia qualitativa degli champagne.

È composto dal 75% di Pinot Noir e dal 25% di Chardonnay: un equilibrio notevole.

La raccolta è fatta manualmente su 480 appezzamenti, una garanzia di qualità e di controllo. La fermentazione alcolica e malolattica si svolgono in termoregolazione, il che aiuta a ridurre l'acidità del vino.

Poi il vino sarà invecchiato in parte su listelli sotto terra nelle tradizionali fosse di gesso e in parte in botti che costituiranno i vini di riserva.

Da gustare con un flute a forma di tulipano a circa 10-12°C.

Perfetto come aperitivo e per tutto il pranzo o la cena con luccioperca su un letto di porri, petto di pollo, formaggio fresco chaource e a fine pasto con una torta di mele.

Caricamento ...