Chat with us, powered by LiveChat

Château Pavie 2010

Bordeaux - Saint-Émilion - 1er Grand Cru Classé B - Château Pavie

Saint-Emilion 1er Grand Cru Classé A

484,80 $
Bottiglia da 0,75 l
In magazzino

Consegna gratuita da 300€ in Europa e da 1000 €/$ in USA

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Imballaggio sicuro e assicurazione sul trasporto

Pagamento sicuro al 100%
Pagamento sicuro al 100%
Conservato in cantina climatizzata
Conservato in cantina climatizzata
Caratteristiche
Varietà d'uva
Merlot 70%
Cabernet Franc 20%
Cabernet Sauvignon 10%
Château Pavie

Château Pavie

Grande nome della Rive droite che non ha bisogno di presentazioni, Château Pavie si trova sulle pendici esposte a sud-est del villaggio di Saint-Emilion. Fu nel IV secolo che vennero piantati i primi vigneti nella regione di Saint-Emilion, e più precisamente sulle pendici di quello che oggi è il vigneto di Château Pavie.

Il Domaine è di proprietà di Gérard Perse dal 1998, che ha fatto di tutto per dargli un impulso a dir poco straordinario, elevandolo al rango dei più prestigiosi vini di Bordeaux.

La consacrazione per Château Pavie è avvenuta nel 2012, quando ha ottenuto il titolo di Premier Grand Cru Classé "A" nella classificazione di Saint-Emilion, posizione che ha mantenuto durante l'ultima revisione della classificazione nel settembre 2022.lo Château Pavie è oggi un vigneto di 37 ettari, che lo rende una delle più grandi tenute tra i Premiers Grands Crus Classés di Saint-Emilion. Le viti sono piantate su pendii calcarei e argillo-calcarei, con il 65% di Merlot, il 25% di Cabernet Franc e il 10% di Cabernet Sauvignon. I vini vengono affinati per 18-32 mesi in botti di rovere francese, la cui percentuale può variare dal 70 al 100% di legno nuovo.

La tenuta produce un secondo vino, Arômes de Pavie, che beneficia anch'esso di un invecchiamento in botte da 18 a 24 mesi, di cui il 50% in legno nuovo.

Lo Château Pavie è rinomato per la finezza, la complessità e il fascino inimitabile dei suoi vini. Frutti ricchi e tannini nobili conferiscono loro una vibrante energia.

Note di critica professionale Château Pavie 2010.

Wine Advocate - Robert Parker
100/100
James Suckling
99/100
Wine Spectator
98/100
Jancis Robinson
18/20
Vinous - A. Galloni
94/100

Descrizione Château Pavie 2010

Il 2010 è stato un anno eccezionale per i vigneti di Bordeaux. La magnifica primavera ha permesso alle viti di fiorire in modo uniforme, facendo presagire un raccolto di qualità. A luglio si è verificata una siccità che si è protratta fino a ottobre, mentre le notti sono rimaste fresche. Questa alternanza di belle condizioni ha permesso alle diverse varietà di uva di perfezionare la loro maturazione e di ottenere un potenziale aromatico eccezionale.

Assemblaggio dell'annata 2010: 70% Merlot, 20% Cabernet Franc, 10% Cabernet Sauvignon.

La veste è di un ammaliante colore rosso scuro, con magnifici riflessi piastrati.

Il naso è intensamente espressivo, con note di frutti neri in confettura, mirtillo e ribes nero, seguite da tartufo e spezie pepate, e da un bouquet floreale di fiori secchi.

L'attacco è morbido e rivela un corpo di grande profondità, succoso, elegante e sostenuto da magnifici tannini. Molto complesso, si evolve su freschezza e frutta matura fino a un finale di infinita lunghezza e notevole precisione. La firma di un grande Château Pavie.

Abbinamento cibo-vino:

Lo Château Pavie 2010 è perfetto per accompagnare un arrosto di manzo con salsa al tartufo, una coscia di cervo con spugnole, un carré d'agnello confit, una lastra di cervo con tartufi e castagne o un salmì di pernice rossa.

Da gustare anche con formaggi pressati e non: cantal, mimolette vecchia, morbier, saint-nectaire e tomme de Savoie.

Può essere servito anche con dessert al cioccolato, come la foresta nera, la crostata extra di nocciole di Guillaume Mabilleau o un dessert di praline.

Potenziale di conservazione e degustazione:

Château Pavie 2010 è un grande vino che può attendere altri 10 anni in cantina, raggiungendo il suo apice tra il 2033 e il 2036.

Tuttavia, può essere gustato anche adesso se viene preparato correttamente. A tal fine, bisogna avere cura di mettere la bottiglia la sera prima nel locale di servizio a temperatura ambiente e di aprirla. Altrimenti, aprire e travasare la bottiglia almeno 6-7 ore prima della degustazione.

Le bottiglie saranno conservate in cantina, al riparo dalla luce, coricate, a un grado igrometrico ottimale del 70%.

Caricamento ...